Be-Blog

Gyrokinesis...raccontiamolo un po'

Il venerdì alle 18:30 è ormai un appuntamento da non perdere nel nostro piccolo centro. La lezione, che ha iniziato a lavorare in sordina, ora è diventata la più gettonata perché lavoriamo tutto il corpo e ci divertiamo anche un sacco.

 

Ma meglio che vi racconti cos'è:

 

LA TECNICA

Il metodo GYROKINESIS ® Exercise Method, elaborato da Juliu Horvath come fulcro del GYROTONIC EXPANSION SYSTEM ®, coinvolge il corpo nella sua globalità, attraverso il movimento naturale della colonna vertebrale e di tutte le altre articolazioni.

Il concetto chiave è la fluidità legata all’idea di espansione degli spazi articolari. Pensando al cerchio, alla sfera e alla spirale, il movimento che si compie non ha mai una fine o un inizio ma diviene un interrotto flusso di energia e il corpo si riappropria del suo spazio.

Questo approccio favorisce l’espansione articolare e l’allungamento muscolare. Come principio induce a sperimentare i propri limiti aumentando la flessibilità della colonna e la mobilità delle articolazioni e delle giunture in tutto il corpo.

Le posture non vengono mantenute a lungo, ma sono collegate tra loro in modo armonioso facendo uso di appropriate tecniche di respirazione. 
Il respiro è un elemento fondamentale della lezione: non solo aggiunge il ritmo e guida nell’esecuzione dei movimenti, ma crea ritmi cardiovascolari e aerobici diversi, a seconda dell’intensità e della velocità di volta in volta utilizzate.  La tecnica prevede sistemi diversi di respiro, tutti profondi e addominali: stimolano il sistema nervoso, aprono i canali energetici e aiutano il corpo a eliminare le tossine. I movimenti ad onda massaggiano il corpo stimolando gli organi interni. 

Il metodo, che comprende molti elementi della danza, dello yoga, del tai-chi e delle arti marziali, lavora in maniera tridimensionale su tutte le articolazioni e le fasce muscolari attraverso pratiche di movimenti ondulatori e ritmici.

GYROKINESIS® Exercise Method è una vera e propria educazione al movimento che aiuta a liberare blocchi energetici stimolando il sistema dei meridiani, permette una maggiore consapevolezza della percezione corporea e di conseguenza un migliore equilibrio psico-fisico.

GYROKINESIS ® Exercise Method agisce sul corpo nella sua integrità ponendo particolare attenzione alla colonna vertebrale e alle sue naturali direzioni di movimento: flessione, estensione, flessione e rotazione sinistra e destra, spirali e infine, combinazioni ed espansioni di esse. 

 

LE CLASSI

La classe inizia con un auto-massaggio chiamato da Juliu "Il risveglio dei sensi".

Seduti su sgabelli si inizia a mobilizzare la colonna vertebrale e la zona pelvica. Questi stessi movimenti si espandono e permettono di coinvolgere e liberare le anche e le articolazioni degli arti superiori, il tutto regolato dalla respirazione che è il veicolo più importante per lo sblocco energetico.

Le classi più avanzate integrano esercizi con maggiore resistenza, preparando il corpo ad attività più impegnative.

La classe può durare 60 o 90 minuti. Da subito si pone l’attenzione sul respiro e la colonna, mobilizzandola attraverso arco, curva, flessioni laterali e frontale, twist e spirale. Le stesse strutture di movimento coinvolgono tutte le altre articolazioni del corpo in tutte le loro possibili direzioni. La classe si svolge seduti su uno sgabello, in piedi e su tappetino. Il metodo GYROKINESIS® Exercise Method tonifica e vivifica il corpo e lo rieduca a muoversi fluendo con forza e stabilità.

 

BENEFICI

Ecco alcuni benefici che si riscontrano dopo le prime lezioni di GYROKINESIS ® Exercise Method:

·         Migliora la mobilità della colonna vertebrale e delle articolazioni;

·         Maggiore flessibilità e coordinazione nei movimenti;

·         Migliore circolazione del sangue e del sistema linfatico;

·         Aiuta il nostro corpo a riprendere la forma fisica che viene consolidata nella pratica;

·         Fornisce strumenti di benessere che possono essere svolti a casa, al lavoro o in viaggio.

·          

 

GYROKINESIS ® Exercise Method può essere praticato da tutti. La lezione è veloce e divertente e i benefici si hanno sin dalla fine della prima seduta..

 

Vieni a provarlo il venerdì...non te ne pentirai!

XS Power Drink, l'ho provato e ve lo racconto

In commercio ormai si trovano un sacco di bevande energetiche per ricaricare le batterie e affrontare la giornata carichi di energia.

 

Non sono mai stata amante degli energy drink ma ho provato XS e devo ammettere che mi ha davvero colpito.

 

Prima fra tutti la varietà di sapori che posso scegliere, secondo la qualità del prodotto.

 

Nei momenti di stanchezza dove le energie iniziano ad esaurirsi, questa bevanda fa davvero la differenza.

 

Arricchita delle vitamine del Gruppo B*, Senza Zucchero (per davvero), con caffeina e taurina.

 

*Niacina, acido pantotenico, vitamina B6, vitamina B12, riducono il senso di stanchezza e fatica e contribuiscono ad n normale metabolismo energetico. Inoltre l'acido pantotenico sostiene la normale attività mentale.

 

Dopo un allenamento intenso, durante una giornata piena di attività, quando studi e non riesci più a concentrarti, ti senti stanco e senza energie, una lattina di XS Power drink ti dà davvero la carica. (si possono bere al massimo 2 XS al giorno).

 

Fresca e dissetante, tra l'altro, è davvero ottima, e sopratutto anche buona!

 

In molti pensano agli energy Drink come dannosi, ma se presi con moderazione e conoscendo il prodotto ne possiamo solo beneficiare.

 

Da cos'è composto XS:

 

TAURINA:

Aminoacido condizionatamente essenziale che rientra in numerose funzioni biologiche: sintesi dei sali biliari, mantenimento dell'omeostasi idrosalina cellulare,, protezione cellulare tissutale, azione detossificante, modulazione della risposta immunitaria. Nella pratica sportiva la taurina è utilizzata con successo nella riduzione del danno ossidativo indotto dall'attività fisica proteggendo le strutture muscolari.

 

GLUCORONOLATTONE:

E' uno zucchero prodotto a livello epatico durante il metabolismo glucidico. La sua funzione è detossificante (garantisce i processi di detossificazione epatica) e ha una possibile citoprotettiva e antitumorale (in fase di sperimentazione).

 

CAFFEINA:

Nello Stomaco favorisce la secrezione acida.

Nel cuore incrementa la frequenza cardiaca e la forza di contrazione miocardica

Nel cervello aumenta la capacità d'attenzione e cognitiva

Nell'apparato respiratorio favorisce il rilascio della muscolatura involontaria bronchiale favorendo le capacità ventilatorie.

Nei muscoli facilita i processi di contrazione muscolare migliorando le proprietà emodinamiche

Nei reni stimola la diuresi

Nella pratica sportiva, migliora le prestazioni di resistenza e forza, riduce la sensazione di fatica, 

 

NIACINA

Nota anche come acido nicotinico, vitamina B3 o vitamina PP ha la funzione biologica di supportare la prestazione atletica e mentale e coadiuvare le terapie farmacologiche contro patologie cardiovascolari e infettive (HIV). Altri approfondimenti sono in corso per cercare di comprendere il ruolo di questa vitamina nella prevenzione del cancro e della patologia diabetica.

 

ACIDO PANTOTENICO:

Noto anche come Vitamina B5 partecipa alle funzioni di:

Reazione cataboliche necessarie a ottenere energia dai cibi

Reazione di sintesi di acidi grassi, colesterolo e ormoni steroidei

reazione di sintesi dei neurotrasmettitori

reazioni metaboliche di farmaci e tossine

 

VITAMINA B6:

Viene utilizzata nel trattamento di numerose patologie con particolare importanza per quelle neurodegenerative, cardiovascolari e nei disordini immunitari. E' importante nella prevenzione dei rischi cardiovascolari e nel metabolismo energetico di grassi e proteine e anche coinvolta nella sintesi dell'emoglobina.

 

INOSITOLO

E' molto importante per la funzionalità di Fegato e cervello.

 

ACIDO CITRICO

Favorisce l'assorbimento del ferro e ostacola la formazione dei calcoli renali. Ha anche blanda azione antibatterica e antiartritica.

 

GINSENG

Considerato un rimedio quasi universale in ginseng veniva usato sopratutto contro l'invecchiamento, nei disturbi gastrointestinali e come preparato afrodisiaco e rivitalizzante. Contiene un buon livello di vitamine, olio essenziale e polisaccaridi. Utilizzato per il trattamento di numerose malattie come diabete mellito di tipo II, ipotensione, gastrite, insonnia, affaticamento ed eccesso di stress ha anche proprietà antiossidanti, antipiretici, ipocolesteromizzanti, probiotici, radioprotettivi, anticancerogeni, antinfiammatori, miglioramento della memoria, riduzione dei sintomi della menopausa.

 

Tutte queste componenti, prese nelle giuste dosi, possono solo far beneficiare il nostro corpo di energia extra per affrontare la giornata.

 

Al posto del caffè, una lattina di XS può davvero fare la differenza.

Io vi consiglio di provarla

 

Per ulteriori informazioni contattatemi: etudedebleuciel@mail.com

 

Ne vale davvero al pena.

 

Essere sempre pronti, divertirsi e vivere fino in fondo ogni avventura non è più un problema grazie a XS™ Power Drink. 

Soul Contact Massage, l'ho provato e ve lo consiglio.

Voglio condividere con voi l'esperienza meravigliosa del Soul Contact Massage.

 

A partire dalla musica che ti porta in un mondo diverso, l'olio caldo e l'ambiente confortevole, il massaggio è davvero qualcosa di assolutamente meraviglioso.

 

Dopo i primi 10 minuti perdi completamente il senso del tempo e la tua mente inizia a vagare e a rilassarsi.

 

La tecnica è leggera ma intensa allo stesso tempo, il corpo viene avvolto da questa sensazione di pace che in una città come Milano è difficile da raggiungere.

 

Anche se fuori ci sono i rumori della città, i movimenti delicati e lenti dell'operatore ti portano a lasciarti andare e il tuo corpo perde peso e fisicità.

 

Ti sembra di immergerti in una nuvola che ti sostiene e ti fa sentire leggero e perdere il confine del tuo corpo.

 

E' proprio "un toccare l'anima" con gentilezza e amore.

 

Alla fine del massaggio, se non fosse stato per Sonia (la nostra fantastica operatrice), mi sarei persa per ore e anche addormentata beatamente.

 

Per diverse ore dopo il trattamento senti il tuo corpo leggero e completamente rilassato quindi vi consiglio di scegliervi degli orari e dei giorni dove poi non dovete ributtarvi nel mondo ma possiate godere della sensazione che vi avvolgerà e vi farà stare non bene, di più.

 

Vi lascio alcune specifiche del massaggio per chi volesse avere due informazioni più tecniche.

 

Il Soul Contact Massage è un trattamento olistico che agisce sul "Corpo-Mente-Emozioni". 

L'armonizzazione del flusso energetico all'interno del corpo e il rilassamento dell'attività discorsiva mentale, conducono chi lo riceve verso una condizione di diffuso benessere psicofisico che è lo stato ottimale per poter sperimentare il contatto con la propria natura indivisa.

 

E' un'esperienza meditativa che avviene "con", "attraverso" e "oltre" il corpo fisico.

 

Provare per credere, e dopo fatemi sapere com'è andata!

 

Info e prenotazioni: Sonia Colonna - 3338025629 - naturallylifted@gmail.com

 

0 Commenti

Basta scuse, rimettiamoci in forma!

Avremmo già dovuto iniziare a settembre scorso per essere veramente pronti, ma sappiamo tutti che, prima le feste Natalizie e il freddo, poi il Carnevale e infine la Pasqua, fanno passare i mesi e noi continuiamo a ripeterci: "Da lunedì inizio la dieta e vado in palestra". Si, peccato che non diciamo mai in che anno lo faremo....

 

E quindi che si fa?

 

Ora non ci sono più scuse, le giornate sono lunghe e calde, i cibi iniziano ad essere freschi e c'è più frutta e verdura, abbiamo proprio voglia di stare all'aperto e iniziamo a scoprirci quindi dobbiamo iniziare a lavorare.

 

Visto che molti di noi sono stati pigri quest'inverno vi proponiamo un programma di 12 settimane che vi riporterà ad avere una buona forma fisica ma, prima di tutto, dobbiamo ricordarci un paio di cose molto importanti se vogliamo che i nostri buoni propositi abbiamo successo.

 

Se lo volete potete riuscire, seguite i piccoli step per ottenere risultati:

 

  • Fatevi una foto iniziale e mettetela in vista tutti i giorni, alla fine del lavoro la confronterete con il risultato
  • Datevi una routine, non esistono scuse, una mezz'ora al giorno TUTTI se la possono concedere.
  • Completate giusto le prime due settimane e vedrete che arriverete alla 12 senza problemi. Non fate i rinunciatari del terzo giorno.
  • Sfidate voi stessi, fisicamente e mentalmente.
  • Trovate un amico che lavori con voi ( noi vi proponiamo di venire in Studio, è più semplice)
  • Condividete i vostri progressi, è gratificante e vi stimola a lavorare ancora.
  • Nutrite il vostro corpo in modo sano (noi vi proponiamo consulenza alimentare con la nostra nutrizionista) 
  • BASTA SCUSE!
  • Eliminate lo stress. Questo tipo di lavoro dvi aiuta a trovare il modo per essere più rilassati e affrontare le giornate in maniera diversa e più felice.
  • Evitate per le prossime 12 settimane tutto lo "Zero Nutrition Food" 
  • Dormite almeno 8 ore per notte e non fate le "ore piccole"
  • Bevete almeno 2 litri di acqua al giorno e restate idratati.
  • Divertitevi

Pronti?

 

Passo 1 FATEVI LA FOTO: e guardatevi per bene.

 

Passo 2 BASTA SCUSE come: non ho tempo, sono stanco, sono annoiato, la schiena mi fa male, la palestra mi fa venire fame, non vedo mai risultati, non ho motivazioni per farlo.

 

Passo 3 NUTRIZIONE CORRETTA: iniziate a mangiare in modo equilibrato e non seguite le diete "fai da te".

 

Passo 4 INIZIAMO: Fatevi un calendario settimanale dove decidete cosa fare, come e quando, chiedete consiglio e divertitevi!

Nel calendario mettete 2 lezioni di tonificazione, una lezione di allungamento muscolare, una lezione cardiovascolare e una lezione di tonificazione ad intensità maggiore rispetto alle 2 precedenti.

 

Il nostro planning fa al caso vostro:

 

Lunedì ore 19 Sbarra a Terra - Martedì ore 20 Body Training - Mercoledì ore 19 Zumba - Giovedì ore 20:30 Smovey & Tone - Venerdì ore 18 Piloxing.

 

Noi si e vi aspettiamo all' Etude De Bleuciel per iniziare questa nuova sfida.

 

Info e prenotazioni: etudedebleuciel@gmail.com

Consigli nutrizionali: damicotiziana8@gmail.com

 

 

0 Commenti

In primavera la parola chiave è: DEPURAZIONE

Finalmente il cambio di stagione più atteso dell'anno è arrivato.

Dopo il lungo inverno in cui la possibilità di muoversi è solitamente ridotta, si attende il risveglio primaverile e con esso il muoversi delle energie, e ciò mette in moto l'eliminazione delle tossine accumulate.

 

E' il momento ideale di iniziare una cura depurativa di primavera e di dare inizio alla nostra depurazione primaverile!

 

La visione energetica della vita che deriva dalla tradizione Cinese, spiega molte cose. Nel ciclo di Creazione e Distruzione i cinesi hanno riassunto tutte la realtà fenomenica in tutti i suoi risvolti: energetici, materiale, psicologici.

In primavera si entra nella loggia del Legno, l'organo che viene stimolato è il fegato, il colore associato è il verde.

Nei prati la natura mette a disposizione erbe che stimolano e sostengono l'attività del fegato. Chi non ha mai notato le distese di Tarassaco o insalata matta o dente di leone con i suoi caratteristici fiori gialli? Ebbene, l'energia della primavera sta arrivando, con il suo dinamismo e il suo tepore.

 

La stagione Yin è quasi alle spalle, la staticità, i cibi, l'accumulo di peso, la tendenza indotta dalla stagione alla sedentarietà fanno si che l'organismo tenda ad accumulare tossine. Siamo stati on condizione Yin: statica, fredda, pigra.

 

Il Fegato è l'organo preposto alla depurazione ed è davvero complesso come un laboratorio biochimico che elabora una quantità enorme di sostanze e le prepara per la loro eliminazione attraverso i reni e il sudore. 

Un tempo la depurazione primaverile la si cominciava andando nei prati a raccogliere Tarassaco che si consumava crudo o cotto e, con i suoi fiori, si producevano sciroppi depurativi. 

 

Molte sono le erbe depurative che danno una mano al nostro fegato e al nostro organismo: carciofo, cardo mariano, limone, sedano, curcuma, finocchio, aloe sono alcuni esempi.

 

Cosa fare quindi per depurarsi?

Una depurazione inizia con l'eliminazione di cibi che creano acidosi nel nostro organismo e l'introduzione di cibi che aiutano a ristabilire la basicità e a eliminare tossine e scorie presenti nel nostro corpo

 

Prima di tutto ELIMINARE: zuccheri, carne, latticini, formaggi, uova, sale

INTRODURRE: verdura verde di stagione (insalata, cipollotti, porri, catalogna, asparago, tarassaco, ortica, primula, piantaggine...), cereali integrali, orzo e grano, crauti, kefir, miso, limone, aceto di mele, utilizzare la curcuma, assumere aloe.

 

Iniziare attività fisica che risvegli le vostre energie e vi faccia riprendere il contatto con il vostro corpo (Yoga, Pilates, passeggiare all'aria aperta)

 

Cercare di dormire almeno 8 ore per notte e possibilmente non andare a letto troppo tarsi la sera.

Svegliarsi la mattina presto e iniziare la giornata con degli obbiettivi e qualche bella respirazione ed esercizio di mobilità.

 

Ma leggere un blog non serve più di tanto. Se veramente volete cambiare e migliorare dovete rivolgervi ai professionisti.

 

Oggi in erboristeria e anche nei supermercati trovate davvero di tutto (pillole, sciroppi, opercoli, decotti) che vi promettono una depurazione ottimale ma come sempre, noi vi consigliamo di non usare il self made.

 

Ogni fisico è diverso ed è giusto che ad ognuno venga proposto il percorso giusto e non tutti a caso tutti uguali.

 

Ripulire il nostro organismo da scorie in eccesso e risvegliare le energie è un lavoro che richiede forza di volontà ed è più bello se possiamo farlo in compagnia e seguiti.

 

Quindi, se siete interessati a eliminare l'inverno e la stanchezza, risvegliare il vostro corpo e ritrovare energia e leggerezza vi aspettiamo in studio.

Nutrizione, Massaggi, Trattamenti, Corsi e Integrazione Alimentare vi aiuteranno ad arrivare all'estate più energici che mai.

 

Vi aspettiamo!

 

Consulenze Alimentari

Massaggi

Trattamenti

Corsi

Integrazione alimentare

 

0 Commenti

VInyasa Flow Yoga, lo Yoga della fluidità

Quest'anno all'Etude De Bleuciel è arrivato il Vinyasa Flow Yoga.

Grazie alla nostra Insegnante Fabiola Magistro che con la sua dolcezza e la voce calma ed equilibrata ci ha conquistato subito tutti, possiamo iniziare un nuovo percorso di Yoga che ci porta ad assaporare una tecnica fatta di movimenti fluidi, respiro, forza resistenza e flessibilità.

 

Ritrovare benessere e armonia con il nostro corpo nonché sviluppare forza e resistenza muscolare (migliorando anche la nostra forma fisica) non è mai stato più dolce e rilassante.

 

Ma cos'è il Vinyasa Flow Yoga?

Lo Yoga chiamato Vinyasa Flow è una forma creativa di Hata Yoga la quale unisce i principi dell'Ashtanga Yoga e dello Iyengar Yoga, la scuola più classica dello Hata Yoga.

Vinyasa è il termine per descrivere il concetto di "respiro coordinato con il movimento", mentre il termine Flow significa "fluire", flusso, scorrere" ed è la caratteristica di questa forma di Yoga il "Fluire" con lentezza, con dolcezza ed eleganza movimento nel passaggio da un'asana all'altra, il tutto molto simile ad una danza o a volte ai movimenti del Tahi Chi.

L'aspetto che colpisce del Vinyasa Flow è nella sua molteplice varietà.

Questo è uno stile che non segue un'unica filosofia, regola o sequenza, ma vi sono diverse e innumerevoli possibilità coreografiche che un'insegnante può inventare adattandole al livello, all'anatomia e alle caratteristiche della propria classe.

Bisogna dirlo che è una disciplina fisicamente molto impegnativa. La peculiarità del Vinyasa Flow è l'esecuzione in sequenza delle posture che vengono "legate" l'una all'altra mediante movimenti di transizione che sono tre asana in particolare: Chaturanga, Dandasana, Urdhva Mukha, Svanasana e Adho Mukha Svanasana, la sincronizzazione del respiro per creare così un flusso continuo di posizioni yoga che consentono un allenamento equilibrato di tutte le parti del corpo e il raggiungimento di un elevato grado di concentrazione mentale e fisico forte e potente. 

Il corretto allineamento del corpo nell'esecuzione delle asana è fondamentale nella pratica dello Yoga Vinyasa Flow.

 

E' una pratica molto bella che eseguita sopratutto la mattina cambia davvero la giornata.

In studio la pratichiamo tutti i giovedì alle 8, alle 18:30 (55 min) e una volta al mese il sabato alle 16 (un'ora e mezza).

 

Le prime lezioni sono sempre un po' difficili ma una volta che si è capito come funziona diventa davvero molto bello e distensivo muoversi attraverso questa fluidità scandita dal respiro.

 

Fabiola è davvero un'insegnante molto accorta e ci accompagna con la sua voce meravigliosa attraverso l'ora di lezione che passa velocemente; poi il rilassamento finale è proprio la "chicca".

 

Questa è una tecnica davvero importante e potente che dovrebbe far parte della quotidianità di ognuno di noi, se non ci credete...venite e provare!

0 Commenti

Dimagrire, quanto è difficile...


Come sapete nel nostro studio ci interessiamo molto alla salute e al benessere e oggi volevo condividere con voi alcune riflessioni riguardo al nostro modo di vedere la perdita di peso.

 

Per prima sono un po' maniaca del mio peso, un po' perché avendo ale articolazioni usurate dal lavoro devo restare entro un range per poter non avere dolori articolari, un po' perché sono proprio maniaca e quindi anche solo 2 chili come quelli che ho adesso mi devastano.

Fortunatamente nella mia vita è entrata la Dott.sa Tiziana D'amico che mi sta davvero insegnando un sacco di cose però vorrei condividere con voi delle riflessioni.

 

Viviamo in una società dove ormai si è persa un po' la naturalità del mangiare.

Non seguiamo più le stagioni per regolarci sul cibo, abbiamo ristoranti e fast food ovunque e sopratutto abbiamo troppo di tutto.

 

Ormai mangiamo le fragole d'inverno, i pomodori tutto l'anno, macelliamo bestiame a ritmi che sono insostenibili, peschiamo il pesce che orami non nuota più, abbiamo le patatine verdi, rosse addizionate di sostanze chimiche che le rendono gustose, tutto in funzione di questo benessere fittizio e di questo poter avere sempre qualcosa da sgranocchiare.

 

Studi recenti hanno dimostrato che nell'ultimo decennio la percentuale di persone obese nel vecchio continente è passato dal 10% al 40% e sta aumentando.

 

Solo in Italia il numero di obesi dai 18 anni in su ha raggiunto, secondo l'stat, la ragguardevole cifra di 4milioni e 700mila individui.

 

Le cifre sono basse rispetto alla media europea e americana però sono comunque allarmanti.

 

Anche perché ormai si parla sempre di più di perdere peso e di cercare di trovare la scappatoia perfetta per ottenere un risultato.

 

Chiunque, me compresa, non è mai soddisfatto del proprio corpo ma cosa si fa realmente per migliorare?

 

Centinaia ormai i prodotti sul mercato che garantiscono di perdere centimetri e chili di troppo, macchine che si attaccano al corpo e promettono meraviglie  stando seduti sul divano facendo ronfing, attrezzi venduti in televisione come pancere e attrezzi da ginnastica che in 10 minuti risolvono tutti i vostri problemi di grasso corporeo e almeno 10 palestre in ogni quartiere dove si stipulano abbonamenti e si fanno schede miracolose, libri e libri che parlano di diete di ogni genere senza considerare chi siete e molto altro...

 

Insomma se ci sono tutti questi prodotti e bastano 10 minuti di utilizzo al giorno per diventare magri e fisicati, com'è che abbiamo 4 milioni e 700mila obesi? E sopratutto, vperchè tutti ci lamentiamo del peso in eccesso?

 

La verità è che non abbiamo voglia e non ci vogliamo bene.

 

E' più facile piangersi addosso piuttosto che tirarsi su le maniche e iniziare un percorso (difficile all'inizio è vero) che ci porti a migliorare non solo il nostro fisico ma anche il nostro spirito e la nostra mente.

 

Prendersi la responsabilità di chi siamo, cosa mangiamo e come vogliamo vivere la nostra vita è davvero difficile ma non impossibile.

 

E come fare???

 

1) Guardatevi allo specchio e chiedetevi.: "mi voglio bene?"

2) Aprite il frigo e chiedetevi se davvero avete bisogno di tutto quello che c'è dentro

3) Non andate a fare la spesa affamati

4) Chiedete un consiglio agli esperti. laureati in scienze della nutrizione

5) Andate a cena fuori una volta in meno o se proprio non potete, cercate di non ordinare antipasto, primo, secondo, contorno, frutta , dolce, caffè, ammazza caffè etc...

6) Datevi dei tempi e dei giorni, non dite "lo farò domani"

7) Cercate di trovare chi vi segue in un percorso e non chi vi fa fare esercizi senza un vero significato per voi

8) Non mangiate troppo tardi la sera e, se potete, andate a letto presto.

9) Svegliatevi e dedicate del tempo al vostro corpo

10) Iniziate a volervi bene.

 

Ecco, direi che nel punto 10 è racchiuso tutto il problema.

 

Iniziare a volersi bene vuol dire ascoltarsi e sopratutto responsabilizzarsi.

Smettiamola di raccontarci storie su di noi che:

- "Lunedì inizio la dieta" non si sa di che anno

- "Oggi in palestra non ho voglia, ci vado settimana prossima" e passano due mesi che intanto avete pagato

- "L'estate è lontana c'è tempo"

- " Vabbeh ma tanto ormai siamo a novembre, poi c'è il natale e la befana e il carnevale" sono passati 4 mesi intanto

- "Ma io lo so cosa dovrei fare per dimagrire" e continuo a mangiare come un bufalo

- "Comunque è tutta acqua mi basta sudare un po'" e resto steso sul divano

- " Ho il metabolismo lento quindi assimilo anche l'aria che respiro" vero, se continui a non fare nulla e mangiare come un'idrovora.

- "Nella mia Famiglia sono tutti così" e quindi continuo a mangiare patatine tutti i giorni.

 

(Vero che ci possono essere famigliarità, disturbi ghiandolari, problemi tiroidei, ed endocrinologici, ma si fanno dei test per questo e in genere si viene seguiti da un'equipe medica. .non la si usa come scusa, chi ne soffre in genere affronta il problema)

 

Disfunzioni e malattie a parte le storie ce le siamo raccontati tutti ( io per prima da ex obesa). L'unica cosa che dobbiamo fare è alzarci una mattina e prendere in mano la nostra vita, fare una telefonata ad un buon nutrizionista, iscriverci in palestra ed essere seguiti da bravi istruttori, rimboccarsi le maniche e volersi bene.

 

Certo che sono contemplate le cene con gli amici e i colleghi e le feste, la vita è una sola, ma questi vanno goduti come eventi e ritrovando sapori e gioia di vivere, dopotutto siamo Italiani e il buon cibo fa parte della nostra vita! 

Non importa se siete onnivori, vegetariani o vegani, (possono esserci problemi di peso in tutte e tre le categorie) la cosa importante è prendersi cura di se, alimentarci nel modo giusto, fare attività fisica e in caso, usare i giusti prodotti di integrazione alimentare.

 

Ma fatelo ora! Aspettare maggio, non serve a molto.

  

Migliorare lo stato di salute è una cosa che va fatta con costanza tutto l'anno, non solo da maggio ad agosto per la prova costume.

 

Ricordatevi che è un impegno con voi stessi non per apparire più belli, anche se pure questo non guasta.

 

E ora, al lavoro!

 

P.S.

Venerdì scorso ho iniziato a guardarmi allo specchio bene e ho ripreso a non raccontarmi storie, non ho iniziato a rinunciare, ho iniziato a seguire due o tre regole, in tre giorni ho già perso 1 chilo, e non è perché per me è più facile, è fattibile a tutti, solo che io ho ricominciato davvero a volermi bene!

 

Quindi ragazzi come dicono molti, non ci sono scuse, pilloliine dimagranti e macchine brucia grassi, c'è solo la nostra volontà di stare bene, ma dall'interno però, ricordatevi che non è un fattore estetico, è uno stile di vita.

 

 

Se volete fare un percorso come il mio la Dott.ssa D'amico vi aspetta il martedì e mercoledì dalle 9 alle 20 all'Etude De Bleuciel, potete trovare i suoi riferimenti nella sezione contatti

 

Ah, quando decidete...fatemi sapere com'è andata!

0 Commenti

Stretching dei Meridiani - Esercizi MAKKO - HO

 

In questo articolo faccio un panorama dedicato allo stretching e in particolare allo Stretching dei Meridiani ( Esercizi MAKKO HO) ideati dal maestro Shutsuto Masunaga.

 

 

La natura della vita:

Uno dei principi più importanti della vita è che gli esseri viventi esistono come parte di un tutto e formano un’unità completa piuttosto che essere una somma di parti.

Generalmente la maggior parte delle persone pensa che, rinforzando solamente delle singole componenti del corpo, tutto l’organismo ne tragga beneficio. Questo, se da una parte può corrispondere a verità, non è esatto, in quanto non è mai possibile isolare completamente una parte per produrre cambiamenti solo in quella.

Spesso una parte del corpo presenta un problema di natura fisica e la gente ha l’impressione che questa sia l’unica parte colpita, mentre invece è l’intero organismo che ne risente. Si può affermare, nella maggior parte dei casi, che non è quella parte specifica ad avere un problema, ma il problema giace nel processo dell’intero corpo.

L’importanza di imparare con il corpo e non con la testa è il punto vitale negli esercizi per migliorare il proprio stato di salute.

Eseguendo gli esercizi sui meridiani, tramite l’uso dell’immaginazione si rende l’apprendimento col corpo semplice e divertente.

Attraverso la pratica regolare di questi esercizi ognuno di noi scopre qualcosa di nuovo su di se ogni giorno.

 

Salute e Malattia: descrizione dell’OSM sia di una che dell’altra

L’organizzazione mondiale della sanità ha definito la salute come “lo stato di benessere ottimane a livello fisico, mentale e sociale e non solamente l’assenza di malattie o infermità”.

Secondo questa affermazione, il concetto di salute predominante nel mondo occidentale prevede un rafforzamento delle difese naturali contro la malattia e la morte temprando il corpo e conservando  la forza.

 

Come riappropriarsi della salute: processo olistico e allopatico.

La ginnastica e l’atletica sono praticate dal tempo degli antichi greci, uno tra i primi popoli che si è interessato all’educazione fisica e che ha attribuito una notevole importanza alla cura della bellezza e della forza fisica. In tempi più recenti, l’educazione fisica è stata incoraggiata dallo stato come mezzo per mantenere la nazione forte e in forma.

 

Definizione di SPORT

Il termine “Sport” deriva dall’antico francese “desport” che significa interrompere il lavoro per dedicarsi ad attività ricreative.

Medicina ed educazione sportiva presentano oggi moltissima attenzione allo sport tuttavia, la medicina sportiva si occupa principalmente di entità misurabili e problemi fisici che derivano dalle varie discipline sportive. Lo sviluppo armonico del fisico e il miglioramento dello stato di salute sono argomenti che non sono stati trattati con la dovuta attenzione fino ad ora. Negli ultimi anni lo sviluppo del concetto di “ Body & Mind” nelle palestre ha iniziato a farsi strada ma le tecniche hanno sempre un approccio “Occidentale”.

 

Movimento e vita

Il fare ginnastica è stato concepito come un’attività salutare per ristabilire un equilibrio naturale.

Uno stato di salute ottimale denota un  generale equilibrio fisico che permette un veloce recupero dallo stato di tensione e squilibrio dovuto all’assorbimento totale dal lavoro o da un’altra attività.

Solo gli esercizi che aiutano a rimettere in equilibrio corpo e mente possono essere definiti “esercizi per mantenersi sani”. In questa categoria rientrano lo Yoga e il Tai Chi (solo per citare le più famose).

Lo stretching dei meridiani può essere proprio per questo inserito in questa categoria.

 

Problemi fisici e psichici

L’attitudine odierna, basata su un’ottica razionale, è di considerare l’aspetto fisico del corpo umano rifacendosi a concetti legati all’anatomia, anche quando si prendono in considerazione argomenti relativi come la vita e la salute.

La cosa più importante da tener presente è che il dolore, dovuto essenzialmente ad uno squilibrio, non è da imputare a quella parte sola dell’organismo, e di conseguenza non ci si dovrebbe preoccupare di eliminare esclusivamente quel problema specifico.

E’ chiaro quindi che sforzarsi per correggere uno squilibrio, o per piegare o allungare una certa parte del corpo, non è la risposta adatta ai propri problemi.

Lo scopo dello Stretching dei meridiani e dell’approccio orientale alla ginnastica è di “ Muovere il corpo secondo quello che il corpo vuole”

La chiave per ottenere longevità e buona salute è di esercitare la mente e il corpo per avere la possibilità d raggiungere una maggiore consapevolezza di cosa significhi essere vivi.

 

APPROCCIO OCCIDENTALE

 

Origine dello stretching

Tutti noi, alzandoci al mattino, sentiamo il bisogno di stirarci e allungarci. Lo stesso fanno gli animali. Si tratta quindi, almeno in alcune sue forme, di un atteggiamento istintivo e naturale.

Questo ha portato ad uno sviluppo degli studi e delle applicazioni dello stretching, oltre che ad una sua diffusione nel campo dell'educazione fisica, sia come complemento ad altri sport che come attività fisica autonoma.

 

Effetti dello Stretching

In generale lo stretching (escludendo il tipo balistico) riduce la tensione muscolare, migliore la coordinazione e la propriocezione (cioè la presa di coscienza del proprio corpo), previene traumi muscolari e tendine e migliora l'escursione articolare, abbassa la pressione arteriosa e permette di raggiungere uno stato di benessere importante per il corpo.

Fare stretching alla fine di un allenamento e dedicare almeno un 'ora alla settimana a questa tecnica porta di sicuro il corpo ad avere il giusto grado di allungamento che gli permette di non essere soggetto a traumi.

 

 

 

 

 

Il respiro

La respirazione è generalmente associata all’assunzione e all’espulsione di aria dai polmoni. Per questo motivi sono molte le persone che considerano la respirazione un atto prettamente legato a questi organi. L’assunzione e l’espulsione dell’aria non sono azioni limitate ai soli polmoni.

In termini fisiologici la respirazione interna con i polmoni avviene solo perché c’è una respirazione interna proporzionale che ha luogo tra le cellule individuali ed il sangue.

Anche la respirazione cutanea svolge un ruolo molto importante. Se considerata sotto un altro punto di vista la respirazione è inseparabile dallo stato psicologico di una persona.

In Giappone il termine IKI viene usato per indicare il respiro e Ki è un termine che viene usato di frequente per descrivere i fenomeni mentali. Il Ki viene anche concepito come la forza che diviene il potere che stà dietro ad un’azione ben disciplinata.

Dopo che una persona apprende una serie di movimenti separati la respirazione svolge un ruolo di primaria importanza nella coordinazione dei movimenti in un tutto armonico. Perché un gruppo di movimenti imparati separatamente possano essere eseguiti assieme in una sequenza come un unico movimento è necessario che l’esecuzione abbia luogo nell’arco di un respiro.

Una volta raggiunta la piena padronanza di un movimento complesso e della respirazione coinvolta l’esercizio  può essere eseguito con estrema facilità e con grazia senza che la mente eserciti il proprio controllo su ogni minimo dettaglio.

Anche nel sistema occidentale di Stretching da qualche anno il respiro viene considerato come una qualità fondamentale per poter avere beneficio sull’allungamento muscolare. Si chiede sempre di più alle persone di cercare l’allungamento durante la fase espiratoria per liberare le tensioni.

Ci sono diversi tipi di respirazione da praticare durante l’attività fisica ma quello migliore e più facile per ottenere il risultato di rilassamento totale del corpo è sicuramente il Metodo Triangolare.

La Respirazione Triangolare si ottiene mantenendo un tempo di espirazione almeno doppio rispetto a quello di inspirazione.

 

 

Il Ki

Il termine Ki è molto usato in Giappone ed è usato in riferimento al proprio stato fisico, emotivo, mentale.

La circolazione del Ki è qualcosa che ha luogo in tutte le forme di vita.

Masunaga faceva riferimento agli organismi unicellulari, come il paramecio, per spiegare come funziona il movimento del KI

Il Ki è l’energia che anima la vita e la forza che sottende il ritmo della natura.

 

Il rilassamento

Nella società odierna è difficile rilassarsi veramente. Molti tentano di convincere la mente a rilassarsi altri pensano che il rilassamento sia stare davanti alla televisione oppure cercano il rilassamento attraverso posizioni aggressive per il corpo convincendosi che queste siano giuste. Questo accade perché abbiamo la convinzione che sia obbligatorio FARE sempre qualcosa per ottenere un risultano e non semplicemente lasciarsi andare nel movimento

E’ stato accertato che essere in grado di rilassarsi e muoversi a ritmo è importante in campo sportivo e che il rilassamento permette prestazioni eccellenti e protratte nel tempo.

Quando si tratta di rilassarsi, tuttavia, lo stato cosciente da solo non basta. Cercare di rilassarsi quando si è tesi, in genere, difficilmente riesce ma tutto ciò che una persona ha bisogno veramente di imparare è che rilassarsi è solo una questione di saper lasciare andare..

Anche i nostri muscoli devono diventare tesi e rigidi per poter utilizzare la nostra forza. Tuttavia, se i muscoli si tendono prima del dovuto, o se rimangono in tensione dopo il rilassamento, il passo successivo viene bloccato. Questo è il motivo per cui è così importante rilassarsi prima e dopo gli esercizi.

Come si può ottenere un rilassamento completo e liberare tutte le tensioni accumulate? Quando qualcuno ci fa notare che le nostre spalle sono rigide, tendiamo ad assumere una posizione ancora più contratta, in quanto diventiamo coscienti di una specifica parte del corpo.

Il motivo per cui l’esercizio fisico è diventato una vera e propria necessità per ottenere il rilassamento fisico  è da ricercarsi nel fatto che lavori e stili di vita favoriscono un’eccessiva preoccupazione a livello mentale.

 

Immaginare:

Il professor Michizo Noguchi afferma che:

“Il corpo, più che muoversi guidato dalla mente cosciente, si muove come un tutto guidato da immagini mentali”

La psicologia convenzionale insegna che le nostre immagini mentali sono costruite dalle informazioni raccolte dai nostri organi di senso.

Ad esempio: l’ameba, come tutti gli altri organismi, possiede delle immagini primitive con cui identifica il cibo e i nemici, per la legge della sopravvivenza.

Per imparare a lavorare attraverso le immagini mentali dobbiamo fare un semplice esercizio che si ottiene utilizzando la respirazione Triangolare.

Respirare con le immagini richiede una visualizzazione non solo dei polemoni ma dell’intero corpo.

 

Nell’Hata Yoga le posizioni dei vari esercizi prendono il nome da cose come l’albero, il cobra, il cane, l’aratro. Queste posizioni sono state chiamate così per utilizzare l’immagine che il nome rievoca.

Lo scopo principale degli esercizi per immagini non è copiare delle posizioni ma di formare un’immagine del movimento intero in modo da facilitare il flusso dell’energia dei meridiani.

Una volta che si inizia a praticare la respirazione per immagini e a ripeterla con continuità ci si renderà conto di come l’azione di inspirazione ed espirazione comprenda un’intera unità o “immagine” in un respiro

Praticare gli esercizi per immagini a livello profondo, significa dare un’espressione fisica alla propria natura essenziale.

 

Esercizi sui meridiani:

Negli esercizi sui meridiani si lavora sul concetto che il meridiano è flusso di Ki, e che il ki è il concetto centrale della vita in termini di flusso e circolazione della stessa.

Gli esercizi dei meridiani sono un modo per vivere questa dinamica della vita attraverso gli esercizi.

Il punto principale negli esercizi per immagini non è di forzare l’allungamento ma permettere all’allungamento di prendere forma a poco a poco ogni volta che si espira. Inspirare dopo un’espirazione completa mentre si rimane nella posizione di completo allungamento è il risultato della liberazione del Ki. Mentre s inspira, si avvertirà ancora una volta un aumento di tensione che si allenta lentamente con l’ultima espirazione. La capacità di rilassarsi con ogni espirazione dipende internamente dalla profondità e dalla regolarità della propria respirazione.

La rivoluzione del sistema di Masunaga sta’ nel concetto di rilassarsi e allungarsi attraverso le immagini mentali utilizzando le funzioni dei meridiani per ascoltare le necessità del corpo.

Durante un esercizio qualsiasi, nello stretching dei meridiani, si concentra l’attenzione sul sistema corporeo come un’unica entità.

Corpo mente e spirito durante il lavoro si fondono armonicamente creando un lavoro liberatorio e quasi terapeutico.

L’obbiettivo dello stretching dei meridiani non è diventare forti e flessibili ma cercare di capire come il nostro corpo è in sintonia con la nostra mente e cosa possiamo fare per ottenere uno stato di benessere quotidiano.

 

Per fare un esempio:

La nuova generazione vive una vita sedentaria davanti allo schermo di un computer. La posizione adottata e l’atteggiamento mentale rivolto alla chiusura visiva verso uno schermo fa si che il corpo si irrigidisca e porti quasi tutta la sua energia verso le spalle e la testa.

In molti infatti soffrono di problemi alle spalle che si ripercuotono nelle braccia oppure al collo con l’incapacità di ruotare la testa a destra e sinistra.

 

Se esaminiamo più in profondità la postura possiamo notare come l’atteggiamento ormai diventa di rigidità verso la comunicazione con il mondo che ci circonda, e per comunicazione non intendiamo solo Metallo ma anche poter aprire lo sguardo a ciò che ci sta’ intorno, Legno.

Con questo stile di vita ci si chiama e si parla attraverso un telefono o un computer e non più attraverso un tocco o un abbraccio, Fuoco.

Lavoriamo instancabilmente senza prenderci le giuste pause, Acqua, per alimentarci oppure anche solo riposare lo sguardo perché durante la pausa posso portarmi avanti con il lavoro oppure cercare amicizie virtuali.

Il continuare a stare seduti e fare poca attività motoria porta inoltre al rallentamento dei processi metabolici e digestivi con la conseguenza di un rallentamento anche dell’attività intellettuale, Terra.

Ovviamente non tutti soffrono di tutti questi disturbi ma ognuno ha il suo schema energetico e porterà il problema laddove avrà più carenza.

Attraverso lo Shiatsu noi operatori possiamo agire efficacemente ma da soli?

Come possiamo ottenere la stessa qualità di rilassamento che abbiamo dopo una seduta Shiatsu e migliorare il nostro stato di salute senza l’aiuto del professionista?

Come già detto prima i modi di vivere e gli atteggiamenti mentali delle persone si possono interpretare attraverso la postura del corpo.

Negli esseri umani in particolare la postura del corpo rivela cosa si intende fare o come ci si pone nei confronti della vita.

La postura cambia se cambia il movimento del Ki così lo stato del Ki può essere osservato nella postura di una persona.

Se portiamo tensione in una parte del corpo e non riusciamo a capirne il perché ecco che usare gli esercizi sui meridiani può servirci come metodo di riflessione sul nostro stato di salute.

 

Con gli esercizi sui meridiani possiamo fare un lavoro specifico attraverso noi stessi ed iniziare un percorso rivolto al benessere del nostro corpo.

 

Sabato 12 Novembre il primo di una serie di incontri dedicati a questa tecnica.

 

Se siete curiosi e volete saperne di più: etudedebleuciel@gmail.com

2 Commenti

Cura dei capelli grazie ad Artistry, funziona davvero!

Come sapete, l'Etude De Bleuciel è partner commerciale con Artistry, una tra le 5 case produttrici di prodotti di bellezza e cura delle persona più importanti al mondo, e Nutrilite società che produce integratori alimentari naturali presente sul mercato da 80 anni.

Per questo da settembre ho voluto testare in prima persona i prodotti per poi farvi resoconto di come mi sono trovata.

 

D'estate io lavoro al mare e, sole e sale tutti gli anni mi portano ad avere a settembre i capelli decisamente rovinati (ok, sono anche biondissimi ma non è per questo che scrivo).

In genere andavo dal parrucchiere e li tagliavo per togliere il danno ma quest'anno non ho voluto e dopo due mesi di mare sono ritornata a Milano decisa a provare l'efficacia dei prodotti e devo ammettere che sono molto soddisfatta.

 

All'inizio di settembre i miei capelli erano pieni di doppie punte e molto sfibrati, ho consultato il catalogo prodotti e ho scelto di crearmi un programma per far riacquistare loro lucentezza, vitalità e corposità, 

 

Ho quindi acquistato:

 

Shampoo e Balsamo Satinique Idratante by Artistry

Maschera Rivitalizzante Satinique by Artistry

Trattamento rigenerante Notturno Satinique by Artistry

Biotina C plus by Nutrilite

Double X by Nutrilite

 

Nel dettaglio il perché di queste scelte:

 

Shampoo e balsamo contengono Olio di Semi di Kukui noto per le sue proprietà ringiovanenti e lenitive, contribuisce a ripristinare lucentezza ed elasticità e Provitamina B5 che si trova in natura ed è usata come agente emolliente che avvolge, protegge e lubrifica i capelli facendoli apparire luminosi, in più ammorbidisce, idrata e protegge dagli agenti esterni.

 

La Maschera Rivitalizzante contiene anch'essa Olio di Semi di Kukui quindi doppio intervento e poi l'estratto di Semi di Uva che è un'antiossidante naturale.

 

Il Trattamento Rigenerativo notturno è composto anch'esso dall'estratto di Semi di Uva e da Estratto di Melograno che viene utilizzato per ravvivare i capelli spenti e secchi e proteggerli dall'inquinamento ambientali e dagli agenti chimici. Ricco di antiossidanti, il melograno ne contiene il triplo rispetto al tè verde o al vino rosso. 

 

La Biotina C Plus contiene biotina e vitamina C che contribuiscono alla buona salute di pelle e capelli. Contiene estratto di semi d'uva e concentrato di ciliegia acerola. Entrambi i componenti proteggono dallo stress ossidativi e contribuiscono al mantenimento della salute di pelle e capelli. Privo di conservanti e coloranti.

 

Double X è il miglior integratore alimentare multivitaminico/multiminerale/di fitonutrienti composto da una miscela di vitamine essenziali, minerali, fitonutrienti e concentrati. La sua formula avanza ta è stata sviluppata per dare un apporto nutrizionale avanzato nei momenti di maggior bisogno, quando il corpo necessita di nutrienti. E' completamente naturale e privo di coloranti e conservanti e da davvero al carica giornaliera.

 

Prendendo tutti i giorni Biotina C plus e Double X non solo ho migliorato la compattezza della pelle e ho visto i capelli migliorare ma ho anche più energia per affrontare le lunghe ore di lavoro della giornata (seguendo uno stile di alimentazione corretta, di riposo adeguato e di giusta attività fisica) ma è con i prodotti per i capelli di Satinique che davvero i miei capelli hanno cambiato aspetto. Dopo due mesi di utilizzo, non ho più doppie punte, i capelli sono più corposi e sopratutto morbidi e vitali.

 

Non è necessario diventare fanatici, bastano davvero due/tre volte a settimana e l'aspetto del capello migliora alla stragrande!

 

Provate per credere.

 

Sono davvero contenta di aver iniziato questo percorso e non lo lascerò e se siete interessati ai prodotti scrivetemi a etudedebleuciel@gmail.com oppure andate nella sezione partner e scoprite tutto quello che riguarda Nutrilite e Artistry.

 

I prodotti Artistry non sono testati sugli animali e sono composti da ingredienti naturali cosa che in questo periodo è davvero importante perché siamo già abbastanza circondati dalla chimica.

Gli integratori Nutrilite provengono da coltivazioni biodinamiche sostenibili di proprietà dell'azienda e senza utilizzo di conservanti coloranti o agenti chimici, anche questo mi ha appassionato perché molte aziende ormai utilizzano troppi agenti non naturali per produrre prodotti detti naturali (scusate il gioco di parole)

0 Commenti

BODY THRIVE

Voi siete gli unici responsabili del vostro corpo.

Che abitudini state seguendo per dare forma ad esso?

Ci sono dei ritmi da seguire per avere un corpo sano. Quando seguite questi ritmi iniziate un percorso in una vita migliore. I ritmi creano ordine e quando voi create ordine dentro voi stessi create benessere e prosperità, se non li seguite, il vostro corpo soffre.

La vostra realtà di corpo, mente e spirito si riflette nelle vostre abitudini, le vostre scelte le determinano. Il vostro modo di vivere attraverso le vostre abitudini determina o la vostra sola sopravvivenza o il prosperare in questo mondo.

Voi avete il potere di disegnare il vostro corpo e la vostra vita.

Per riuscire a far conoscere il vostro scopo nella vita avete bisogno di ripetere le abitudini sempre.

 

Es: Una tazza di caffè il lunedì, il mercoledì e il venerdì per un anno intero che effetti porta al vostro organismo, alla vostra pelle ai vostri nervi e alle stamine?

E se lo sostituissimo con una spremuta d'arancio cosa cambierebbe nella vostra vita? Nel vostro sonno, nelle vostre emozioni, nelle relazioni?

Se ogni tanto non cerchiamo di scoprire cosa c'è aldilà delle nostre abitudini non sapremo mai se noi stiamo davvero vivendo meglio.

 

Come evolviamo nel nella nostra vita?

Attraverso le esperienze. Dobbiamo essere curiosi per poterci evolvere, solo provando a sperimentare sappiamo se abbiamo fatto delle scelte giuste o sbagliate. Ascoltare il nostro corpo è la prima cosa che dobbiamo fare. E dopo averlo ascoltato possiamo imparare il modo più giusto di evolverci.

Se non lo facciamo continuiamo a ricadere nelle nostre abitudini e non potremo evolverci.

Per prosperare è giusto prima di tutto ascoltare. Voi dovete prendere delle decisioni in base a quello che conoscete e sentite dentro di voi.

Ignorare i sentimenti che provate verso le situazioni e ignorare i segnali che il vostro corpo vi lancia verso certe cose, portano solo a sofferenza.

 

Prima di iniziare però è giusto fare delle considerazioni per poter capire se abbiamo voglia di intraprendere questo percorso.

Non è mica detto che tutti vogliano cambiare, magari qualcuno è contento della vita che fa e questo è meraviglioso.

Ma se, anche solo una volta, vi siete detti "vorrei essere più sereno, attivo, magro, rilassato" allora forse potete fare con noi queste considerazioni e poi iniziare a seguirci nel percorso che vi proponiamo.

 

  1. COSA: Guardatevi allo specchio, mettetevi di fronte ad uno specchio, guardatevi e chiedetevi se la persona che state guardando è quella che vorreste essere. Per costruire un nuovo modo di vedervi dovete prima accettare semplicemente cosa siete e poi iniziare a chiedervi di cosa avete bisogno per cambiare. 
  2. PERCHE': Una volta scoperto il cosa, meglio scoprire il perché volete stare meglio. quindi fatevi la domanda e scrivetela. Questo è il punto di partenza. e credete in questo perché. Es: Guardandomi allo specchio mi vedo grasso, vorrei perdere 12 chili in 10 settimane. (COSA) 

    Così potrò avere più energie, dormire meglio, tornare a mettere i miei vestiti preferiti e sarà più facile fare ginnastica (PERCHE')

  3. RADICATE LE VOSTRE CONVINZIONI: Se date al vostro cosa e perché delle basi solide e non futili sarà più facile riuscire nella vostra impresa. Il cambiamento ha bisogno di solide fondamenta, come per costruire una casa
  4. DARSI UN MOTTO: Una volta chiarite le basi dovete darvi un motto giornaliero che tutte le mattine dovrete ripetere a voi stessi. Es: Una mela al giorno toglie il medico di torno. Non dovete usare dei motti conosciuti, createvi il vostro e ripetetelo costantemente a voi stessi.
  5. FATE UN PIANO D'AZIONE: Per cambiare iniziate a fare un piano d'azione e ripetetelo. Partite sempre dalle piccole cose e siate chiari con voi stessi. La regola principale per costruirlo è seguire questa frase: " Dopo questo..............io farò..........." .Tornando all'esempio dei chili in meno potreste dire: "Dopo aver mangiato i piatti mi laverò subito i denti" Perché questo? Perché se non lo fate subito potreste incappare nella voglia di mangiare ancora mentre invece la sensazione dei denti puliti fa si che noi non ci sia costi al frigorifero per un po'. Creare un piano d'azione semplice è la soluzione migliore per iniziare a modificare il nostro modo di vedere le cose e cambiare la nostra vita.
  6. SI, E: Un'altra cosa che spesso facciamo nella nostra vita è ripeterci continuamente "No, ma" pensateci un po', quote volte lo avete fatto? Per giustificarvi, per ingannarvi, perché non volete accettare etc...iniziate a cambiare il "No, Ma" con si "Si, E". Siate propositivi non negativi.
  7. CREATEVI L'AMBIENTE: Inutile cercare di cambiare voi stessi se prima non create un'ambiente ideale attorno a voi. Datevi 10 idee su cosa proteste fare e poi piano piano realizzatele. Un ambiente confortevole è già un buon punto di partenza.
  8. LAVORATE N AUTOMATICO: tutti noi lavoriamo sotto degli automatismi, se pensate alla vita di tutti i giorni, di sicuro fate un sacco di cose in automatico, senza pensare, questo vale anche per le vostre decisioni di cambiamento. 
  9. IL POTERE DELLE PERSONE: Quante volte abbiamo dei colleghi, amici o partner che ci scoraggiano e no ci fanno progredire in quello in cui noi crediamo? Ile persone che abbiamo attorno influiscono sul nostro modo di agire e pensare. Circondarsi delle persone che sono sulla vostra lunghezza d'onda fa si che le nostre scelte siano ancora più facili da seguire e portino ad un reale cambiamento della nostra vita. Ciò non vuol dire rinnegare ma fare in modo che siate sostenuti da chi riesce a capire le vostre ragioni e vi sostenga nel processo.
  10. LA VOSTRA CHIAVE DI VOLTA: Per aver successo in tutte le cose e riuscire al meglio, ogni di noi deve avere la sua Chiave di volta? Perchè se abbiamo un punto fermo sul quel appoggiare tutte le nostre decisioni, migliorare noi stessi sarà facilissimo. Es: "Andare a letto presto e alzarsi presto", questa può essere una chiave di volta decisiva, iniziare a non fare le ore piccole e riposare al meglio, possono portare ad abbassare lo stress, migliorare la circolazione e la lucidità mentale. Ognuno deve avere la sua chiave di volta, cercarla a farla propria è un grande passo nel cambiamento.

 

Se leggendo questo articolo avete già iniziato a pensare a voi stessi in maniera diversa allora siete pronti a seguire il BODY THRIVE..

 

Nella società moderna, non riusciremo a fare tutto tutto perché abbiamo dei ritmi davvero caotici, ma nizzarde a lavorare su noi stessi non è una brutta cosa e se anche solo per 10 settimane ci sforziamo di provare a seguire queste indicazioni, di sicuro miglioreremo il nostro modo di vedere la vita, di viverla e di stare in salute.

 

Per informazioni scriveteci: etudedebleuciel@gmail.com

 

 

Tutte le informazioni che vi suggeriamo fanno parte di un lavoro creato da Cate Stillman.

Potete trovare ulteriori informazioni su www.bodythrive.com e potete acquistare il libro "Body Thrive" di Cate Stilmann su Amazon.

 

7 Commenti

Sauna ad infrarossi, un nuovo modo di vedere il benessere.

Stare al caldo, quello che ti fa stare bene e che ti "scalda le ossa" (come dicevano i nostri nonni), sta per diventare un'esigenza.

 

E' appena arrivato il freddo autunnale e già vogliamo i riscaldamenti accesi e tra poco uscire di casa sarà per molti, difficile perché il freddo mette un po' di malumore.

 

E qui vengono in gioco tutte le varie SPA, dove si possono trovare ambienti che fanno dimenticare le temperature esterne.

 

E' per questo che nel nostro studio abbiamo deciso di aggiungere una sauna. 

 

La scelta è caduta su una sauna ad infrarossi perché?

 

La sauna infrarossi si distingue dalle tradizionali saune finlandesi e dal bagno turco, che per molti sono poco tollerabili a causa dell'eccessivo calore o per l'umidità, con i conseguenti cali di pressione o malessere. Inoltre, la necessità di fare la doccia fredda dopo la sauna non è da tutti sopportabile. La sauna infrarossi è invece un "bagno" di calore secco che da una piacevole e rilassante sensazione di benessere, simile a quella che si prova esponendo il corpo al sole. La principale differenza è nei raggi infrarossi (R.I.), invisibili, che riscaldano direttamente il corpo senza riscaldare tanto l'aria.

Il corpo assorbe il calore dell'infrarosso più di quanto avvenga con l'aria calda nella sauna tradizionale.

Pertanto nella sauna a raggi infrarossi si può tenere la temperatura più bassa, fino ad un massimo di 60°C, senza perderne l'efficacia.

Anche il tempo fa la differenza: mentre quelle tradizionali, ad alta temperatura, pochi minuti di permanenza devono essere alternati con la doccia fredda e il relax, nella sauna a R.I. difficilmente si avverte la necessità o il desiderio di uscire prima che siano trascorsi almeno venti o trenta minuti, e la doccia fredda non è necessaria. 

 

Benefici della sauna ad infrarossi:

 

  1. Espelle le tossine - disintossica. Le tossine come sodio, alcol, nicotina, metalli pesanti cancerogeni e mercurio si accumulano quotidianamente nel nostro corpo.
  2. Riduce lo stress. La terapia del calore attraverso gli infrarossi, riduce la tensione muscolare e rilassa il corpo.
  3. Vantaggi per la pelle. Gli infrarossi migliorano la circolazione, espellono le sostanze chimiche dannose e le cellule morte dalla superficie della pelle, riducendo le rughe e dando alla pelle conicità e aspetto migliore.
  4. Controllo del peso. Sudare fa parte del complesso processo di termoregolazione del corpo che aumenta la frequenza cardiaca e il metabolismo. Questo processo richiede una grande quantità di energia; riduce l'umidità in eccesso e quindi eliminiamo l'acqua che accumuliamo e che a volte scambiamo per grasso.
  5. Allevia i dolori. Il calore degli infrarossi allevia i dolori espandendo i vasi sanguigni e aumentando la circolazione. Una migliore circolazione porta più ossigeno alle zone doloranti del corpo, riducendo il malessere e accorciando i tempi di guarigione. 
  6. Migliora il sistema immunitario. In caso di febbre il corpo si riscalda fino ad eliminare i virus e attacca gli agenti estranei. Successivamente il corpo riesce ad espellere gli organismi invasori perché il sistema immunitario viene attivato costantemente da questa "febbre artificiale". 

Per chi soffre d patologie è sempre meglio chiedere prima al medico.

 

Per tutti questi motivi e anche perché a noi piace molto il caldo abbiamo voluto inserire nel nostro centro la sauna ad infrarossi e speriamo che anche a voi vogliate condividere questo piccolo "caldo" spazio per stare bene e per prendervi del tempo per voi.

 

 

 

 

 

 

 

0 Commenti

Depressione post estate? Ecco dei piccoli rimedi per sconfiggerla

L'Autunno è Arrivato!

I tuffi in mare e le ore sdraiati al sole iniziano ad essere un ricordo di un'estate appena passata. L'ultima tintarella e i vestiti leggeri scivolano via dalla nostra pelle, lasciando il posto ai maglioni caldi e avvolgenti.

 

Il nostro appetito e il gusto cambiano, privilegiando polenta e funghi invece dell'estivo prosciutto e melone e in ultimo...le giornate si accorciano inesorabilmente e la brezza autunnale aumenta.

 

Ebbene si, le nostre ore di veglia sono meno soleggiate e piano piano iniziamo a sentirci stranamente svogliati, stanchi e, in alcuni casi, anche depressi.

 

Come spiegare questo cambiamento d'umore?

 

L'Alterazione temporanea del nostro umore viene definita come "depressione stagionale".

 

La spiegazione di questo "fenomeno umorale"" la troviamo nella luce solare. Essa è infatti in grado di attivare la serotonina: un ormone secreto dal nostro cervello che controlla l'umore e la produzione della melatonna. Di conseguenza, avendo meno luce naturale nostra disposizione, il nostro cervello ne produce meno. La depressione stagionale si manifesta con maggior sensibilità allo stress, disturbi del sonno, risveglio mattutino difficoltoso, voglia di cibi zuccherini e di carboidrati, aumento di peso e insonnia.

 

Tre piccoli accorgimenti che ti possono aiutare in questa fase:

 

  • Regolarizza le ore di sonno. Fa sempre caldo, è vero, ma le giornate si accorciano: non commettere l'errore di dormire troppo poco e, quando hai trovato il tuo numero di ore di sonno ideale (ne troppe, ne troppe poche) mantienilo.

 

  • Fai scorta di vitamina D: fare movimento fa sempre bene, aumenta il buonumore e mantiene il fisico forte. In più questi gironi sono gli ultimi in cui puoi fare scorta di vitamina D data dai raggi solari, approfittane! Ricorda che la vitamina D oltre a fare bene alle ossa è un potente antidepressivo.

 

  • Rinforza il tuo sistema immunitario. Come abbiamo detto nel nostro blog un po' di settimane fa, è importante tenere alte le difese naturali per sentirsi sempre al massimo. Puoi farlo grazie alle vitamine C ed E che puoi trovare nella frutta e nell'olio extra vergine di oliva, in questo periodo fresco di frantoio. Utilizza anche l'echinacea e altri fitonutrienti.

 

Sembrano tante cose da tenere a mente ma nella realtà sono poche e davvero molto semplici: Alimentazione, Movimento, Sonno.

 

Di seguito ti diamo i contatti e i consigli per cercare di iniziare questo autunno pieno di energia e non scarico.

 

Per maggiori informazioni contattaci: etudedebleuciel@gmail.com

Alimentazione

Imparare ad alimentarsi è una cosa che molti sottovalutano. Pensiamo sempre di fare diete seguendo magari solo consigli dati dai giornali e dai libri senza calcolare che ognuno di noi è un'individuo che ha ritmi e metabolismo diverso dagli altri.

La soluzione migliore è sempre rivolgersi ad un esperto in nutrizione: Noi vi consigliamo la Dott.ssa Tiziana D'amico   che saprà farvi un esame,e della massa corporea e in base alle vostre esigenze consigliarvi al meglio il tipo di alimentazione per voi.

 

E-mail: damicotiziana8@gmail.com

 

In più fare un rifornimento di vitamine e minerali no è mai sbagliato e noi vi consigliamo di usare i prodotti nutrilite:

www.nutrilite.it

 

Per ordinare i prodotti contatta: etudedebleuciel@g,mail.com

Movimento e Sonno

Il movimento porta da avere energia positiva e salute forte.

Questo è il periodo dove molti iniziano a non avere voglia di muoversi molto perché la mancanza di luce e il freddo che arriva ci fa diventare pigri.

E' proprio per questo che dobbiamo sforzarci di cercare un'attività che ci mantenga sani.

Ormai abbiamo intorno a noi un sacco di palestre e centri di ginnastica, dobbiamo solo cercare quello che più si adatta alle nostre esigenze.

 

Fare attività fisica migliora anche il sonno, poiché in genere noi ci stanchiamo solo a livello mentale per via dei lavori d'ufficio e abbiamo  bisogno anche di stancarci a livello fisico.

 

Prima di andare a dormire fate dei bei respiri profondi per rilassarvi, spegnete la tv e tutti i dispositivi elettronici.

 

Vieni a scoprire il nostro calendario corsi e contattaci per una prova gratuita: etudedebleciel@gmall.com

Relax

Per completare il tutto noi vi consigliamo anche.almeno una volta al mese, ma in questo periodo anche di più, trattamenti e massaggi.

 

Il massaggio è considerato terapeutico da millenni e noi vi proponiamo l'ayurvedico o l'antistress.

Come trattamenti invece possiamo consigliarvi l'osteopatia che vi rimette in linea a livello muscoloscheletrico oppure lo shiatsu che lavora sia sulla struttura fisica sia a livello di rilassamento mentale.

 

E poi è bellissimo prendersi un'ora di tempo da dedicare solo al relax.

 

Per informazioni sui tipi di massaggi e trattamenti che puoi fare scrivi a: etudedebleuciel@gmail.com


Dopo l'Estate si deve rigenerare la pelle

3 consigli pratici e veloci per avere una pelle più bella.

 

Ufficialmente l'ultimo giorno d'estate è il 21 settembre , ma in pratica la stagione estiva finisce prima, quando le giornate cominciano a rinfrescarsi e un temporale più forte degli altri porta via in modo permanente il sole caldo, quando si torna in ufficio e le ferie sono un bel ricordo.

Anche la pelle cambia in base alle stagioni e, di conseguenza, deve adattarsi anche la sua cura. 

Questo è il momento di coccolare il tuo viso con trattamenti mirati per agevolare l'ingresso dell'autunno e la conseguente stagione fredda con una pelle da modella/o.

 

Se le ferie estive sono un toccasana per la mente, non possono essere considerano altrettanto per la pelle che, a volte, viene stressata in maniera eccessiva, con il risultato di arrossamenti, macchie solari., secchezza, ruvidità e piccole imperfezioni.

La buona notizia è che il periodo di fine estate/inizio autunno è proprio quello ideale per curare l'epidermide facciale e regalarle tutte le attenzioni di cui ha bisogno e che si merita.

 

Seguite quindi questi 3 passi:

 

1) ESFOLIARE

Un consiglio valido per tutte e 4 le stagioni: rendi luminosa la pelle del viso con una routine settimana le e regolare di escoriazione. Durante l'estate a pelle solitamente si ispessisce per resistere allo stress di sole, vento e acqua di mare, quindi l'inizio dell'autunno è ideale per rinfrescare e rendere più luminoso l'incarnato con uno scrub delicato ma efficace. In questo modo eliminerete la pelle morta superficiale che nessun idratante sarà in grado di mandare via e permetterete alla pelle di respirare e meglio accogliere i trattamenti che le dedicherete.

Ci sono diversi tipi di esfolianti: Meccanici/fisici, Chimici, Enzimatici e anche quelli che vi potete fare a casa. Scegliete bene il vostro esfoliante perché ogni pelle è diversa e non rischiate di essere troppo aggressive. 

 

Piccolo Consiglio: utilizzate acqua tiepida per l'esfoliazione, favorisce l'apertura dei pori e l'efficacia del prodotto e asciugate il viso picchiettando con l'asciugamano e non strofinando.

 

2) TONIFICARE

Subito dopo la detersione, che ricordiamo non deve essere fatta con il sapone perché potrebbe risultare aggressivo e e privarla dei suoi oli essenziali contribuendo al suo invecchiamento, applicate il tonico in modo da eliminare definitivamente le ultime cellule morte, residui di trucco e smog, applicate il tonico che restituisce alla pelle il suo livello naturale di pH, preparandola a ricevere i beneficiai un buon idratante.

Anche per il tonico, scegliete quello adatto a voi e non compratelo a caso.

 

Piccolo consiglio: Inumidite i dischetti e lasciateli qualche secondo sugli occhi in modo che il trucco si sciolga gradatamente e venga rimosso più facilmente senza sfregare troppo.

 

3) IDRATARE

Un'epidermide idratata in profondità sarà più elastica e si lascerà meno andare a rughe e segni del tempo. L'autunno è la stagione migliore per rigenerare la pelle del viso dopo l'estate e la scia di secchezza che solitamente lascia. Oltre ad usare quotidianamente la crema idratante la mattina, abituatevi ad utilizzare anche un siero per la notte, da applicare dopo la pulizia, che avrà modo di agire durante le ore di sonno e vi donerà morbidezza e luminosità.

Per un'incentivo ancora maggiore ogni 7/10 giorni dedicatevi ad una bella maschera idratante.

Ricordatevi di idratare anche le labbra.

 

Piccolo consiglio: la sera, se riesci, metti la crema almeno un 20 minuti prima di andare a letto, perché se lo fai subito prima di appoggiare la testa sul cuscino la tua pelle non avrà modo di assorbire al meglio il trattamento, lo farà il cuscino.

 

 

 

Questi consigli valgono sia per le donne che per gli uomini; cari maschietti non pensate di essere immuni dall'invecchiamento cutaneo.

 

Prendono solo 5 minuti del vostro tempo, a meno che non facciate la maschera, e la scusa del "io non ne ho bisogno" non vale per sempre, dai 15 ai 90 anni, tutti abbiamo bisogno di prenderci cura di noi stessi e questo è un modo che migliorare non solo la pelle ma anche la nostra vita.

 

Ricordatevi inoltre di seguire un'alimentazione corretta (mangiare cibo spazzatura non migliora il rinnovamento cellulare), frutta e verdura devono essere alla base della nostra quotidianità come bere molta acqua, ma per questo chiedete consiglio agli esperti della nutrizione.

Per il "cosa comprare" e "come metterlo" chiedete informazioni, non improvvisatevi esperti.

Noi consigliamo la linea Artistry che è tra i 5 marchi più venduti al mondo nel segmento di prestigio per la cura della pelle.

 

Siete pronti a cominciare? E' tempo di volersi bene.

 

Per informazioni sui prodotti Artistry contattateci: etudedebleuciel@gmail.com

 

 

Prodotti a marchio di alta qualità non testati sugli animali e clinicamente testati. 

Questo marchio esclusivo offre le soluzioni più innovative nella prevenzione e nella lotta contro i segni visibili dell'invecchiamento.

 

Truvivity by Nutrilite: La vera bellezza comincia dall'interno.

Il primo integratore di bellezza olistica che agisce dall'interno per rinfrescare e rivitalizzare, permettendo alla pelle di rivelare il suo splendore e la sua luminosità.

Per info: azzurra.bleuciel@gmail.com

0 Commenti

Echinacea...e rafforzi il sistema immunitario.

 
Tutti ne parlano sempre e in molti di noi la usano già, ma andiamo a scoprire a cosa serve.
Echinacea: Uno dei rimedi naturali più conosciuti e utilizzati per rafforzare il sistema immunitario e combattere le influenze stagionali. Un vero e proprio antibiotico naturale, una pianta che dovremmo avere sempre in casa in quanto ricca di proprietà e benefici.
PROPRIETA'
Questa pianta è in grado di stimolare il sistema immunitario macrofagico e può essere utile nei confronti delle malattie da raffreddamento in fase preventiva.
In questo caso un trattamento a base di questa pianta va fatto per almeno 3 mesi prima del periodo invernale quando è più facile ammalarsi.
OL'Echinacea agisce positivamente anche nei confronti delle mucose che aiuta a sfiammare, si può utilizzare quindi sia in caso di tosse, che di bronchite e in tutte le problematiche a carico delle vie respiratorie. Sono dimostrate infatti le proprietà antinfiammatorie dell'echinacea oltre che la capacità rigenerativa dei principiartivi presenti in questa pianta nei confronti delle ferite.
BENEFICI
Come la maggior parte dei rimedi naturali, anche questa pianta si dimostra particolarmente efficace sopratutto se utilizzata nel momento in cui compaiono i primi sintomi di influenza o raffreddore, agendo quindi tempestivamente nel trattare i virus prima che possano replicarsi numerosi..
Visto il potenziale antibatterico e antinfiammatorio, l'echinacea è utilizzata anche nel trattamento di infezioni alle vie urinarie come la cistite, anche se per questo scopo esistono rimedi molto più efficaci e veloci. 
E' consigliato anche nei casi di allergia come antistaminico naturale.
COME SI UTILIZZA
Si possono usare i macerati per il trattamento del rossore alla gola o fare degli infusi e decotti o altresì si trovano in commercio delle capsule contenenti echinacea liofilizzata e ad alta concentrazione.
CONTROINDICAZIONI
Anche le piante hanno controindicazioni e nel caso dell'echinacea chi è allergico alle piante della famiglia delle Asteracee non può assumerla per nessun motivo.
In gravidanza e allattamento non è consigliato.
Anche a chi soffre di malattie autoimmuni o sta assumendo farmaci immunodepressori è sconsigliato l'utilizzo.
Comunque e sempre è bene chiedere il consiglio di un medico se si sospetta di avere delle problematiche relative a questa pianta.
Questo è il periodo giusto per iniziare a pensare alla prevenzione e iniziare ad assumere echinacea per evitare raffreddori e influenze.
Noi consigliamo l'uso dell'Echinacea Forte della Nutrilite, una miscela a base di tre forme di echinacea acquistabile presso l'Etude De Bleuciel.
La prevenzione è il primo passo per una vita sana.
Per maggiori informazioni scrivete a: etudedebleuciel@gmail.com
 
0 Commenti

Alla fine si cerca sempre di perdere peso...

Ma non sempre come vogliamo...

Stamattina leggevo questo interessante articolo scritto dal Dott. Davide Marciano che mi ha colpito e mi sono messa a pensare che in molti (donne e uomini) abbiamo questo atteggiamento nei confronti del nostro corpo e facciamo di tutto per modificarlo senza accettarci. 

 

Solo dopo una certa età  (e a volte neanche a quella) iniziamo a capire che forse dobbiamo iniziare ad avere un rapporto un o' più amorevole con questo "coso" (il nostro corpo) che ci portiamo dietro mentre la nostra mente va avanti e indietro e fa tutto lei.

 

Quindi iniziamo a pensare di fare qualcosa...ma cosa??? Per mio conto ho creato uno studio apposta perché come tanti, sono arrivata all'età nel quale il "coso" è diventato un corpo che è meglio preservare e non sfruttare.

 

Quindi a Milano, c'è il piccolo Elude De Bleuciel dove si possono trovare:

 

Buona e sana alimentazione che grazie alla nostra Nutrizionista e agli integratori a base naturale Nutrilite possiamo imparare a gestire senza sacrifici.

 

Esercizio fisico mirato a migliorare la postura, rilassare il corpo, farci divertire e aumentare il metabolismo per permettere di modificare la forma fisica e tenerla in allenamento dato da tutti i nostri corsi di sala e il lavoro sulle macchine del Pilates.

 

Relax, benessere e postura corretta con i nostri trattamenti di Osteopatia, Massaggi, Shiatsu e Sauna.

 

Prendersi cura del nostro corpo è importante, dedicargli attenzione e accettare alcuni piccoli difetti anche. 

Non dimentichiamoci che non siamo solo mente.

 

E ora...buona lettura.

 

Articolo a cura del Dott. Davide Marciano.

 

Quante volte ci guardiamo nello specchio e vediamo zone del nostro corpo che non ci piacciono perché piene di grasso ?....gli uomini con le classiche "maniglie dell'amore" e le donne con quell'interno coscia e con quei glutei che non vogliono proprio saperne di ridursi!
La prima cosa che viene fatta di fronte a tale problema è tuffarsi in centinaia di esercizi eseguiti tutti i giorni per addome, glutei e gambe, credendo che sia la soluzione migliore o addirittura l'unica soluzione.
Purtropo nel 99.9 % dei casi, dopo mesi e mesi di sacrifici, la prova specchio non ci gratifica molto, anzi siamo riusciti a dimagrire in tutto il corpo tranne nelle zone che volevamo.
Inoltre, oltre a tutti quegli esercizi, alcuni spendono tantissimi soldi tra raggi infrarossi (credono che il grasso sia come il burro: più aumenti il calore più si scoglie!), pillole, creme,  fasce per aumentare la sudorazione nella zona interessata (che fanno perdere solo ed esclusivamente acqua).
La risposta al mancato raggiungimento dei risultati che speravamo la troviamo sotto i nostri occhi: 

 

Il dimagrimento localizzato non esiste

Quando si dimagrisce l'adipe viene utilizzato in maniera uniforme da tutto il corpo !
Il grasso si deposita in aree dette pannicoli adiposi sottocutanei, situati tra l'epidermide (più in superficie) e il tessuto muscolare (più in profondità).


Esso aumenta e diminuisce in determinate parti corporee secondo alcune caratteristiche geneticamente settate dalla nascita, i cosiddetti "punti preferenziali". È questo il motivo per cui alcune persone ingrassano di più o di meno in determinate parti corporee.
Il corpo comincia a dimagrire dove il grasso è meno spesso, quindi dal petto in su. Seguono la pancia, i fianchi e, infine, le cosce e le gambe.
Non a caso si dice che si ingrassa dal basso verso l'alto e dimagrisce dall'alto verso il basso. Infatti appena iniziamo una dieta evidenziamo subito uno snellimento nel viso, nel collo e così via. Questo perché è stato dimostrato che non tutte le cellule adipose rispondono bene agli ormoni dimagranti (adrenalinanoradrenalina ecc.) ed infatti le zone più resistenti al dimagrimento sono la regione bacino - cosce (adiposità ginoide) per le donne e la regione addominale (adiposità androide) per gli uomini.
La scelta del grasso da ridurre, dunque, non segue un percorso legato ai muscoli impegnati nello sforzo ma secondo delle caratteristiche innate e andare contro madre natura è impossibile !
è inutile, quindi, fare addominali, esercizi per l'interno coscia e per i glutei fino ed oltre lo sfinimento credendo di poter smaltire il loro grasso... rischiereste, solo di perdere il vostro tempo! D'altronde sollecitare sempre e solo alcune parti corporee potrebbe creare degli squilibri muscolari che rappresentano l'anticamera di infortuni a volte molto gravi.
Senza parlare, poi, degli esercizi che vengono fatti fare in mille modi diversi ma che sollecitano sempre lo stesso muscolo: l'unica differenza viene fatta dal danno alla schiena!
Un classico esempio è rappresentato dalle torsioni con bastone. Esso obbliga le vertebre a ruotare oltre il loro limite massimo (infatti le vertebre, specialmente in alcuni punti hanno un escursione molto limitata), causando delle microlesioni, che prese singolarmente non rappresentano una patologia ma sommate nel tempo possono provocare seri problemi.
Le regole da seguire sono semplici e sempre le stesse:

  • Fare una corretta alimentazione, leggermente ipocalorica.
  • Attività con i pesi per innalzare il metabolismo, che brucerà  grasso anche a riposo.
  • Fare attività aerobica, ma con moderazione. Quelle maratone di ore sul tappeto non hanno mai risolto niente. 
  • Per ultimo, non per importanza, CI VUOLE TEMPO E PAZIENZA.

 

Vi aspettiamo nel nostro Studio dove impariamo anche a prenderci il tempo e la pazienza di volerci bene!

 

 


Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/dimagrimento-localizzato2.html

Consigli Nutrizionali

La Dott.ssa Tiziana D'amico riceve il martedì su appuntamento.

Esame della massa corporea e dello stato di salute generale del corpo, consigli sull'alimentazione e programmi personalizzati seguiti con professionalità.

Cura del corpo

Attraverso i nostri corsi collettivi, i personal con le Macchine del Pilates, le sedute di Osteopatia curate dalla Dott.ssa Nicole Bertin e i massaggi, possiamo ritrovare lo stato di benessere psicofisico del nostro corpo.

Bellezza e Integrazione Alimentare

Integrare al meglio vitamine, minerali e fitonutrienti è fondamentale per uno stile di vita sano.

Anche prendersi cura del corpo attraverso prodotti che mantengano la nostra pelle più giovane ed elastica aiuta molto.

Questo e molto altro lo troverete in studio grazie ai prodotti Nutrilite e Artistry.


0 Commenti

Multicarotene, importante non solo per l'estate.

Come tutti sanno, il Multi Carotene serve per l'abbronzatura ma non solo.

Il Multi Carotene Nutrilite è un integratore alimentare antiossidante con carotenoidi provenienti da fonti naturali: Alga Dunaliella Salina, Olio di Palma (Elaeis Guineensis) e Calendula Africana (Tagetes erecta).

 

Questo complesso contiene principalmente beta-carotene, alfa-carotene, luteina e zeaxatina. Si tratta di un complesso di carotenoidi molto simile a quello ottenibile molti tipi di frutta e verdura.

Rappresenta una fonte importante di vitamina A e non contiene dolcificanti, aromi o conservanti artificiali aggiunti.

 

A chi serve?

Il Multicarotene Nutrilite può essere integrato una dieta sana ed equilibrata sopratutto per le persone che:

Non consumano una quantità giornaliera sufficiente di frutta e verdura fresca.

Non portano al proprio organismo la quantità necessaria di vitamina A e beta-carotene

Sono interessati ad aumentare la protezione degli antiossidanti ne l proprio organismo.

Fumano, consumano alcol, o vivono in zone inquinate.

 

Non solo per prepararci all'estate e avere una bella pelle ma anche per stare meglio.

 

Per chi lo vuole portare in vacanza consigliamo anche l'uso delle creme solari a base di Aloe Vera LR.

 

Per maggiori informazioni: azzurra.bleuciel@gmail.com

 

0 Commenti

Calcio

Il calcio è il minerale più presente nell'organismo e uno dei più importanti. Quasi il 98% del calcio nel corpo di un adulto medio si trova nelle ossa, l'1% nei denti e il resto nel sangue, nei liquidi extracellulari e nelle cellule dove costituisce un colatore di numerosi enzimi.

 

Funzioni del Calcio

L'organismo ne ha bisogno per mantenere sani ossa e denti. Svolge un ruolo importante anche nella divisione cellulare. Inoltre è indispensabile per l'invio di messaggi attraverso il sistema nervoso, in quanto contribuisce ad una normale neurotrasmissione. Il calcio contribuisce alla normale funzione muscolare.

 

Le ossa si riformano in continuazione, ecco perché è importante mantenere livelli adeguati di calcio che favoriscono la normale attività di formazione del tessuto osseo, poiché con l'avanzare dell'età viene a mancare l'equilibrio esistente tra cedimento osseo e ritmo di formazione.

Nell'infanzia è maggiore l'attività di formazione del tessuto osseo. Nell'età adulta questi processi si equilibrano abbastanza. Invecchiando, il cedimento osseo supera il ritmo di formazione.

Se non si assume calcio a sufficienza con l'alimentazione quotidiana, l'organismo potrebbe prelevarlo dalle ossa per fornirlo a cuore e muscoli. Ne consegue una possibile perdita di tessuto osseo che può incrementare il rischio di osteoporosi.

 

Lo sapevate?

Alcuni fattori legati all'alimentazione possono ridurre l'assorbimento di calcio, come ad esempio i cibi ricchi di acido ossalico (spinaci, rabarbaro, cioccolato), che possono interferire con l'assorbimento del calcio formando sali insolubili negli organi deputati alla digestione.

Anche i fitati (acido fitico) presenti in prodotti integrali, i cibi ricchi di fibre, l'eccesso di caffeina assunta con il caffè, le bibite a base di cola e il tè possono ridurre l'assorbimento del calcio e di altri minerali.

 

Fonti di calcio:

Latticini: Latte, Yogurt, Formaggio

Vegetali: Cavolo, Broccolo, Cavolo Comune.

Altro: Alimenti arricchiti come succhi, cereali secchi e prodotti a base di soia.

0 Commenti

Grassi                                (Acidi Grassi Omega-3 e Omega-6)

I grassi rappresentano una fonte pratica e concentrata di energia e consentono alle vitamine liposolubili A, D, E e K di essere assorbite dagli alimenti.

Sono un gruppo di composti chimici costituiti da acidi grassi e glicerina.

Il fisico ha bisogno di alcuni acidi grassi per poter funzionare correttamente.

 

Acidi Grassi Essenziali

Sono acidi grassi polinsaturi (PUFA) che non possono essere prodotti nell'organismo e devono essere forniti con l'alimentazione. I due principali sono l'acido linoleico (acido grasso omega-6) e l'acido alfa linoleico (acido grasso omega-3).

Nell'organismo entrambi possono essere trasformati n altri PUFA come l'acido arachidonico (precursore degli ormoni eicosanoidi) e, in misura limitata, in acido eicosapentaeonico (EPA) e acido docosaesaenoico (DHA). sono entrambi acidi grassi omega-3.

 

Acidi Grassi Trans

Di recente il lessico dei grassi si è arricchito di un nuovo termine: acidi grassi trans.

Sono, per esempio, i sottoprodotti di idrogenazione parziale, un processo nel quale alcuni atomi di idrogeno mancanti sono re-introdotti nei grassi polinsaturi.

 

Colesterolo

Il colesterolo è una sorta di "parente" dei grassi. Sia i grassi che il colesterolo appartengono alla grande famiglia dei composti chimici denominati lipidi.

 

Il colesterolo serve per costruire le membrane cellulari e i tessuti neuroni del cervello. Il colesterolo contribuisce anche a produrre gli ormoni steroidi necessari all'organismo, ad esempio per regolare l'elaborazione degli alimenti e gli acidi biliari necessari per la digestione.

 

Solo gli alimenti di origine animale contengono colesterolo. L'organismo è in grado di produrre colesterolo in quantità sufficiente per i suoi bisogni, pertanto il consumo di colesterolo alimentare non è necessario.

Una delle cause dell'elevato tasso di colesterolo nel sangue,che si ritiene incrementi il rischio di aterosclerosi, è un'alimentazione ricca di ingredienti che contengono il colesterolo.

 

Fonti di grassi e Colesterolo

Gli acidi grassi saturi si trovano principalmente nei alimenti di origine animale.

Gli acidi grassi mono-insaturi e polinsaturi si trovano principalmente negli animali e nei pesci di mare.

 

Lo sapevate?

Quasi la metà del peso a secco del cervello è dato dal grasso, e un quarto dimesso è colesterolo.

 

Acidi Grassi Omega-3

 

Gli acidi grassi Omega-3 sono acidi grassi polinsaturi, sostanze nutrienti essenziali per il corpo umano e componenti strutturali importanti di tutte le membrane cellulari di cui influenzano il funzionamento.

 

Funzioni degli Acidi Grassi Omega-3

Un apporto giornaliero di 250mg di DHA (acido docosaesaenoico) e di EPA (acido eicosapentaenoico) contribuiscono al corretto funzionamento cerebrale e ad una corretta funzione visiva e cardiaca.

 

Fabbisogno quotidiano,

In condizioni normali, si ritiene sufficiente un'assunzione totale di 1g di acidi grassi Omega-3 al giorno da varie fonti.

 

Fonti di Acidi Grassi Omega-3

Animale: Pesce, in particolare Anguilla, Aringa, Salmone, Merluzzo, Tonno

Vegetale: Semi di Lino, olii di semi di zucca, noci, semi di colza e di soia

 

Acidi Grassi Omega-6

L'acido Linoleico è il principale acido grasso Omega-6.

L'organismo trasforma l'acido linoleico in acido gamma linoleico (GLA), per sintetizzarlo poi, insieme cn l'EPA del gruppo Omega-3, in ormoni eicosanoidi.

Benefici dell'assunzione di CLA:

  • Azione Anticancerogena
  • Azione Antitrombotica
  • Azione Immunomodulatoria

Coniugato ad una attività fisica si è notato una importante azione ripetitiva che ha garantito una diminuzione significativa dei livelli di massa grassa a favore di quella muscolare.

 

Fonti di CLA

Il CLA è un acido grsso presente naturalmente nella frazione grassa di carni e latticini.

 

0 Commenti

Carboidrati e Fibre

Carboidrati

I carboidrati forniscono glucosio, una delle principali fonti di energia dell'organismo.

Forniscono energia da veri alimenti base come pane, pasta, patate e riso.

I carboidrati sono disponibili in varie forme; le più comuni e abbondanti sono gli zuccheri, le fibre e gli amidi.

Le fondamenta dei carboidrati sono una molecola dello zucchero, una semplice unione di carbonio idrogeno e ossigeno.

Amidi e fibre sono semplicemente catene di molecole dello zucchero.

 

I carboidrati sono raggruppati in due categorie principali:

  • Carboidrati semplici che comprendono zuccheri come il fruttosio o lo zucchero di granoturco o di vite (destrosio o glucosio) e lo zucchero da tavola (saccarosio).
  • I carboidrati complessi comprendono tutti quelli composti da catene di tre o più zuccheri.

L'Apparato digerente gestisce tutti i carboidrati in modo analogo - li frattura (o cerca di frantumarli e disintegrarli) in singole molecole di zucchero, poiché soltanto queste sono di dimensioni abbastanza minute da essere assorbite nella circolazione sanguigna. Il glucosio (nort anche come zucchero nel sangue), è utilizzato in tutte le cellule come fonte energetica. Le fibre rappresentano un'eccezione, carboidrati complessi non digeribili. Sono costruite in modo tale da non poter essere scomposte in molecole di zuccheri, pertanto passano attraverso l'organismo, in gran parte non digerite.

 

Fonti di Carboidrati:

Complesso: Crusca, Germe di GRano, Orzo, Mais, Grano Saraceno, Farina di Granoturco, Farina di Avena, Patate, Tuberi, Pane di Farina Integrale, Cereali Integrali, cereali ad alto contenuti di fibre, avena.

Semplice: Zucchero della Frutta, Zucchero di granoturco o vite, Zucchero da Tavola.

 

Fibre

Le fibre alimentari non sono sostanze nutrienti nel senso classico del termine, ma hanno dimostrato di essere molto importanti per il benessere della persona. Sono composte da un complesso indigeribile di carboidrati vegetali. 

Non sono sostanze nutrienti nel senso classico del termine, ma hanno dimostrato di essere molto importanti per il benessere della persona. Sono composte da un complesso indigeribile di carboidrati vegetali.

 

Esistono due tipi di Fibre per lo più presenti nelle pareti cellulari dei vegetali:

  • Fibre Insolubili, come la cellulosa, l'emicellulosa e la lignina.
  • Fibre Solubili, come gomme, pectine e amidi resistenti

Funzioni delle fibre

Le fibre di orzo, avena e frumento aumentano la massa fecale, le fibre della crusca contribuiscono ad accelerare la motilità intestinale. Le fibre di segale favoriscono la normale attività intestinale.

 

Fabbisogno quotidiano

Si ritiene consigliabile un'assunzione totale non inferiore a 25-30 grammi al giorno.

 

Fonti di Fibre

La maggior parte degli alimenti vegetali contiene entrambi i tipi di fibre ma possono contenere un tipo maggiore di quantità dell'altro. Generalmente frutta e verdura apportano un contenuto equo di entrambi.

 

Solubile: Avene, Mele, Inulina (cicoria), Mirtilli, Pere, Carote

Insolubile: Prodotti integrali, Crusca, alcune verdure crude come il Cavolo.

 

0 Commenti

Proteine

Le proteine sono una delle principali sostanze nutritive negli alimenti, dette micronutrienti.

Sono composte da 20 principali aminoacidi du cui 8 classificati come essenziali.

Gli aminoacidi essenziali non possono essere prodotti dall'organismo e devono essere forniti con l'alimentazione. Il corpo umano ha bisogno di proteine come fonti di aminoacidi e di energia.

 

Funzioni di Proteine e Aminoacidi

Le proteine, o piuttosto gli aminoacidi essenziali in esse contenuti, sono i mattoni della vita del nostro organismo, necessari per la crescita e il mantenimento di tutte le strutture cellulari, in tutti gli organi.

Le proteine sono importanti per la crescita e il mantenimento della massa muscolare.

 

Fabbisogno quotidiano

In condizioni normali, in età adulta, un apporto proteico giornaliero di 0,8 - 1,0 grammi per Kg di peso corporeo è considerato sufficiente.

 

Fonti di Proteine:

Animali: Carne, Pesce, Uova

Vegetale: Soia e altri legumi, Patate, Prodotti Integrali.

Latticini: Latte, Formaggio

 

0 Commenti

Rame e Zinco

Rame

Il rame è un altro oligominerale essenziale, la cui presenza tuttavia è più difficile da chiarire rispetto ad altre sostanze nutritive le cui funzioni sono individuabili rapidamente. Il rame è presente in parecchi enzimi e proteine direttamente legate all'assimilazione del ferro da parte dell'organismo.

 

Funzioni del rame

Il rame aiuta il ferro a svolgere la sua funzione di produzione di emoglobina nel sangue ed è anche un elemento chiave nella produzione di collegare, che si trova nella pelle e in tutti i tessuti connettivi come tendini, legamenti e le guaine protettive dei nervi.

 

Fabbisogno quotidiano

L'attuale VNR europeo stabilito per il rame è di 1mg al giorno

 

Fonti di rame

Animale: Ostriche, Pesce, Frattaglie, Pollame

Vegetale: Leguminose, prodotti a base di cereali integrali, noci, alcune verdure verdi.

 

 

Zinco

Lo zinco è un oligominerale essenziale presente in quasi ogni cellula dell'organismo ma la quantità complessiva immagazzinata è modesta e per la maggior parte si trova nelle ossa, nella pelle e nei capelli. Analogamente al magnesio, lo zinco interagisce con oltre 100 enzimi.

 

Funzioni dello zinco

In particolare lo zinco funge da attivassero di enzimi, interessati nel metabolismo delle proteine, dei carboidrati, dei grazie degli acidi nucleici. Partecipa anche alla funzione degli ormoni, dei recettori e nel nel sistema immunitario che rafforza efficacemente. Infatti, lo zinco provoca lo sviluppo e l'attivazione dei linfociti T, un tipo di cellule dei globuli rossi che combattono le infezioni. Inoltre lo zinco aiuta a mantenere normali pelle, unghie e capelli.

 

Fabbisogno quotidiano

L'attuale VNR europeo stabilito per lo zinco è 10mg al giorno.

 

Lo sapevate?

La fonte più ricca neutralmente di zinco sono le ostriche. In effetti una porzione di 6 ostriche contiene il 100% della quantità giornaliera consigliata, più di qualsiasi altra fonte alimentare.

 

Fonti di Zinco

Animale: Ostriche, Carne di manzo, Carne di Maiale

Vegetale: Cereali integrali, Noci

 

0 Commenti

Ferro

Il ferro è un oligominerale essenziale e fa parte di molti gruppi di trasporto di ossigeno ed elettroni nell'organismo. Il ferro è presente in quantità abbondante sopratutto nel sangue.

 

Funzione del ferro

Il ferro è un fattore essenziale per una corretta funzionalità dell'emoglobina, proteina presente nelle cellule dei globuli rossi che trasportano l'ossigeno dai polmoni a tutti i tessuti attraverso il flusso sanguigno, assicurando ossigeno ai muscoli. Inoltre aiuta a ridurre il senso di stanchezza e fatica e coadiuva il normale metabolismo energetico.

 

Fabbisogno quotidiano

Il VNR europeo è di 14 mg al giorno.

Da indagini svolte su scala europea risulta che alcuni in gruppi di popolazione il livello del ferro è critico o al di sotto della percentuale adeguata. Anziani, adolescenti e donne in età fertile.

 

Fonti di ferro

Vegetale: Pane integrale e cereali, verdure a foglia verde e leguminose

Animale: Carni rosse e prodotti a base di carne, fegato.

 

Lo sapevate?

Vi sono due forme di ferro alimentare:

  1. Ferro eme, derivato dall'emoglobina, presente nelle fonti animali (carne)
  2. Ferro non-eme, presente negli alimenti di origine vegetale

 

 

0 Commenti

Potassio

Il Potassio è un minerale essenziale ed è presente all'interno delle cellule. 

Collabora strettamente con il sodio e il cloro.

Il corpo perde minerali con la traspirazione e deve reintegrarli con l'alimentazione.

 

Funzioni del Potassio

Il potassio supporta la normale attività muscolare e il funzionamento del sistema nervoso. Contribuisce a mantenere la pressione sanguigna nella norma.

 

Elettroliti

Gli elettroliti sono sostanze che si trasformano in ioni in soluzione e acquisiscono la capacità di condurre elettricità. L'equilibrio degli elettroliti nell'organismo è essenziale per un corretto funzionamento delle cellule e degli organi. Gli elettroliti influenzano la quantità di acqua nell'organismo, il pH del sangue, l'azione dei muscoli e altri importanti processi.

Il corpo perde elettroliti con la traspirazione e deve reintegrarli con l'alimentazione.

 

Fabbisogno quotidiano

Il VNR europeo stabilito è di 2000 mg al giorno.

 

Fonti di Potassio

Animale: Salmone, Merluzzo, Sardine, Manzo

Latticini: Latte Vaccino, Yogurt

Vegetali: Spinaci, Patate, Banane, Albicocche.

0 Commenti